Caterinavitaliti’s Blog

Just another WordPress.com weblog

Concept giugno 10, 2009

Filed under: Uncategorized — caterinavitaliti @ 12:51 pm

cristal Buon concept-buon risultato

La Bic venne fondata in Francia da Marcel Bich insieme a Edouard Buffard nel 1945. I due comprarono una fabbrica e avviarono un’impresa per la produzione di matite e penne stilografiche. Nel dicembre 1950, Marcel Bich presentò la sua penna a sfera e la chiamò BIC. La “h” finale fu tolta per evitare una possibile pronuncia inappropriata in lingua inglese (Bich -> ing. Bitch, cagna. Epiteto offensivo equivalente a sgualdrina). Bich ottenne i diritti di brevetto dall’inventore argentino-ungherese László József Bíró che, come spesso accade in questi casi, morì povero, migliorando il metodo di produzione. Una penna a sfera economica ma al tempo stesso affidabile fu presentata al mondo intero a Buenos Aires, ove risiedeva il Biró. Nel settembre 2005, la BIC annunciò di aver venduto ben 100 miliardi di penne usa e getta, rendendola la più venduta nel mondo.

E’ un ottimo ogetto sia di design, che funzionale. Direi proprio che ha un buon concept e un buon risultato di design. Basta guardare l’oggetto che funziona in tutti i campi.

Buon concept-cattivo risultato

stam-sedia~1

Descrizione:

La sedia di Mart Stam è costituita da una struttura portante in tubo d’acciaio cromato da 25 mm. Sedile e schienale sono in cuoio disponibile in diversi colori.

Misure:

  • larghezza cm 47
  • altezza cm 79
  • profondità cm 62
  • altezza seduta cm 45

Storia e curiosità

La sedia ideata da Mart Stam fu presentata per la prima volta nel 1926. Il designer olandese utilizzò inizialmente un tubo rigido fuso a caldo molto simile a quello delle condutture del gas. La paternità del progetto fu alquanto discusso, in effetti questo modello è molto simile all’idea che sta alla base della Sedia Ceska di Marcel Breuer.La corte tedesca, dopo una causa legale durata quasi sette anni diede, ragione a Stam.

La sedia a sbalzo ed il suo metodo di costruzione divennero,  a partire dagli anni trenta,  elemento fondamentale nell’arredo comune e il design di questa seduta influenzò altri designer  della bauhaus come Mies Van der Rohe, Eileen Gray e ovviamente  Marcel Breuer.

E’ un buon concept per il design per a linearità, ma ha un cattivo risultato perchè questa tipo di sedia è pericolosa, se mi siedo e mi spingo con il busto in avanti la sedia cade e io con essa.

alessi_bollitore2 Buon concept-cattivo risultato

Bollitore in acciaio inossidabile 18/10, lucido. Come per la caffettiera “La Conica”, l’analogia tra la forma del bollitore di Aldo Rossi e la sua denominazione non sfugge. I coni, presenza costante in tanti suoi disegni di architetture, si sono alla fine trasformati in oggetti veri, da toccare e da usare, imponendosi come icone.

Buon concept pe il design, cattivo risultato perchè si occumula nel tempo il calcare ed è molto difficile rimuoverlo.



jg1s9c Cattivo concept cattivo risultato

Sono delle scarpe di louisvuitton  non c’è niente di buono in queste scarpe il design è pessimo e anche la funzionalità del è cattiva, con queste scarpe si rischia solo di farsi male.

Annunci
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...